ASSEGNO DI RICERCA A BRESCIA

COSTRUZIONI IN PAGLIA E TERRA CRUDA PRESSO L’UNIVERSITA’ DI BRESCIA

Novità rilevanti per l’ulteriore sviluppo delle tecniche di costruzione ecosostenibili.

L’Università di Brescia ha indetto il bando per un assegno di ricerca dal titolo “Studi sperimentali e numerici del comportamento termo igrometrico di pareti in paglia e terra cruda”.

La ricerca si pone come obiettivo quello di definire il comportamento termo-igrometrico di questi materiali che suscitano forte interesse nell’ambito dell’architettura moderna, in quanto altamente innovativi ed eco-sostenibili.

Trattandosi di materiali di origine naturale, lo studio delle caratteristiche di questi risulta molto complesso e variabile, verranno quindi realizzate tre stratigrafie riprodotte in due copie, ognuna delle quali sarà sottoposta a condizioni ambientali diverse.

Probabilmente si tratterà di una parete tradizionale in mattoni, una in terra cruda e una terza soluzione in paglia.

Una terna di pareti sarà studiata tramite cellette messe a disposizione dall’università, così che una faccia del provino sia esposta a condizioni al contorno definite tramite valori costanti di umidità e temperatura che simulano il comportamento ideale di un’abitazione residenziale; mentre la seconda faccia del provino sia esposta al clima esterno, e quindi soggetta a condizioni climatiche variabili.

Le pareti verranno monitorate nell’arco di un anno, così da definire le loro prestazioni in opera e il comportamento termo-igrometrico dei materiali che le compongono.

Parallelamente la seconda terna di provini, realizzati utilizzando le stesse soluzioni stratigrafiche, verranno analizzati nella camera climatica del Laboratorio Pisa dell’Università degli studi di Brescia.

Il confronto tra le due analisi, ossia quella caratterizzata da condizioni al contorno variabili e quella con condizioni controllate, sarà punto fondamentale per definire al meglio le pareti in termini di prestazioni termo-igrometriche e quindi capire se i materiali proposti possano essere una valida alternativa all’edilizia tradizionale del laterizio.

Siamo orgogliosi di comunicare che l’assegno di ricerca è stato vinto da Ing. Alessandra Mesa che, dopo aver collaborato alcuni mesi con noi, ci lascia per affrontare questa interessante esperienza di ricerca.

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.