RIGENERARSI E RISCOPRIRE SE STESSI

CON WELLNESSDESIGN DISCORRENDO DI MATERIALI, LUCE ED ENERGIA.

Le nostre giornate hanno un ritmo sempre più frenetico, le attività quotidiane ci impongono d’essere contemporaneamente veloci, multitasking e iperconnessi; e questa condizione è foriera di nuovi disturbi della salute psico-fisica.

In questo senso assume particolare importanza riuscire a ritagliare dei momenti dedicati a se stessi: uscire dalla frenesia quotidiana e rilassarsi significa recuperare il proprio ritmo biologico, migliorare pensiero e concentrazione, avere consapevolezza del sè e di ciò che ci fa stare bene. In una parola: rigenerarsi.

Da questa condizione discende un rinnovato interesse per tutti gli spazi dedicati alla cura della persona, internamente alle abitazioni e nelle strutture ricettive.

L’efficacia di questi ambienti deriva da una progettazione accurata, che sappia gestire in modo consapevole tutti gli aspetti che potranno incidere sulle condizioni di benessere interno.

La sensazione di soddisfazione che percepiamo stando all’interno di un ambiente è il risultato delle percezioni che abbiamo attraverso tutti i nostri sensi. Obiettivo principale della progettazione sarà il costruire ambienti piacevoli e condizioni interne confortevoli. E se il discorso è valido per la soddisfazione del nostro committente nel caso delle abitazioni, diviene ancora più importante per le strutture ricettive, dove la permanenza dell’ospite è limitata nel tempo e le sensazioni che verranno memorizzate potranno garantirne il ritorno.

Wellness design, rivista leader nel settore del benessere e dell’accoglienza, ha organizzato lo scorso 30 novembre un seminario dedicato a queste tematiche e noi, con molto piacere, abbiamo partecipato con un intervento dedicato in particolare al benessere luminoso.

Nella cornice di Allestire DecorLab – dove si fondono tecnica, arte e sperimentazione – abbiamo trascorso una interessante giornata di studio e conoscenza, affrontando i temi della biofilia, dei percorsi benessere, del sale e della luce naturale.

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.